mercoledì 19 settembre 2012

Dolce agli albumi con farina di riso, pere allo zenzero, mandorle e salvia ananas

La voce del vento era intrisa di silenzio, quella notte. 
Delle vecchie e biancastre persiane battevano ritmicamente su un muro dall’intonaco grigiastro, mosse da una brezza dispettosa e annoiata; a ridosso delle beole qualche grillo tesseva note d’argento, perso nei suoi ricordi, nascosto in un odoroso e folto cespuglio di rosmarino. Le foglie sagge delle querce salutavano l’imbrunire, vibrando dolcemente sui grossi rami, mentre il pino liberava dalla corteccia la sua linfa, profumando l’aria di ambra e resina. 
La vecchia signora adorava chiudere gli occhi e sentirne l’aroma fino in fondo all’anima: un sentore dorato e caldo, selvatico e silvestre, che la riportava nel cuore della sua infanzia. Le ricordava lunghe passeggiate tra i boschi, sogni seminati su sentieri di ghiaia, la semplicità dei giochi autunnali e il sorriso benevolo di sua madre, ruvida come la scorza del pino ma intimamente votata all’amore. Le veniva spesso in mente, come il profumo di quel caldo dolce di pere che le preparava, ogni volta che la sera osservava il cielo dalla finestra di quella piccola stanzetta, cullata da una scricchiolante sedia a dondolo: con gli occhi lucidi di malinconia, ripensava a tutti gli anni che erano trascorsi, nel bene e nel male. 
In quel muto discorso con il cielo, la tenera signora si affidava come uno scricciolo alla luce della luna, che regalava sempre alla crocchia di grigi capelli un tono celeste, quasi argentato.
Sorrise, ripensando a tutte quelle volte che vedeva la sua vecchia mamma restare seduta davanti alla finestra, muta e assorta; sorrise, ripensando a tutte quelle volte che lei le si avvicinava per chiederle cosa stesse facendo lì immobile. E sorrise ancora, con gratitudine, ricordando le sue innumerevoli parole sagge: ne aveva sempre, ogni volta che nella sua vita le nuvole coprivano ogni cosa. 
Come quella volta in cui tutto le sembrava troppo grigio e triste, tutto insormontabile e senza speranza.
<Mamma vieni via dalla finestra, tanto oggi il cielo è coperto> le aveva tristemente intimato <Cosa perdi tempo a fare?>
E lei, affabile, le aveva risposto: <Non preoccuparti tesoro. Resto qui lo stesso, in questa stanza, ad osservare la volta celeste. Mi chiedi perché?  Perché mi ha insegnato una cosa molto bella. Sai quando certe sere il cielo è leggermente nuvoloso e provi ad alzare lo sguardo per vedere se c’è qualche stella? Sai quelle sere in cui lo fai e poi subito abbassi lo sguardo perché ti pare di non scorgerne nessuna? Ecco. Forse è solo perché non osservi abbastanza: i tuoi occhi sono troppo abituati alla luce per scorgere qualcosa di meraviglioso al buio. Devi lasciare che la tua vista si abitui: non è con un rapido sguardo che puoi scorgere le stelle nella notte, ma con volontà più profonda. Se credi davvero che l’oscurità celi degli occhi angelici, allora piano piano li vedrai comparire: uno ad uno. Forse inizialmente flebili, ma ti accorgerai che presto splenderanno>.
Poi continuò: <Non perdere tempo ad inciampare nelle ombre, piccola mia. Perché lo stesso avviene nella vita: quando d’improvviso arriva l’oscurità ne siamo come accecati. Ci pare di non vedere più nulla e disperiamo, ad occhi chiusi. Invece è proprio in quel momento che dobbiamo respirare profondamente e avere molta pazienza: ti basterà lasciare che il tuo sguardo si faccia più profondo e che la tua vista si abitui. Se pensi di vivere una vita grigia e sei convinto che in essa non ci siano luci, ti basterà avere la volontà di vederle. E piano piano le scorgerai, sempre. Lascia che il buio ti mostri la bellezza commovente della luce. Lascia che la notte, una volta sopraggiunta, ti insegni nuovamente a vedere>.
Lo sguardo dell’anziana donna si velò così di bagliori madreperla. Posò una mano tremante sul cuore e sospirò, orgogliosa di aver fatto di quelle parole un tesoro per la vita. Una liquida stella cadente le scivolò sulla guancia: fu proprio in quel momento che una voce interruppe il fiume dei suoi pensieri.
<Signora cara, è ora di andare a dormire!> borbottò l’infermiera della casa di riposo <Cosa fa ancora davanti a quella finestra? Non vede che stasera il cielo è persino nuvoloso?>
L’anziana donna sorrise. Forse anche lei, un giorno, avrebbe compreso.
E dolcemente le disse: <Stavo solo guardando splendere mia madre>.


Dolce agli albumi con farina di riso, pere allo zenzero, mandorle e salvia ananas

6 albumi d'uovo
300 gr di farina di riso (Pedon Easyglut)
50 gr di maizena 
50 gr di mandorle tritate finemente
7/8 foglie di salvia ananas fresche
16 gr di polvere lievitante biologica (Biovegan, senza glutine nè fosfati aggiunti)
100 ml di latte di riso
170 gr di zucchero di canna + 2 cucchiai per spolverizzare
100 gr di margarina vegetale (Vallè Naturalmente, senza lattosio)
1 pizzico di sale
2 pere williams
succo di limone q.b.
zenzero in polvere q.b.
Zucchero a velo q.b. (Baule Volante)

Tagliare a piccoli spicchi le pere, irrorarle di succo di limone e spolverizzarle con zenzero a piacere, distribuendolo uniformemente.
In una ciotola capiente montare a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale.
In un'altra ciotola lavorare la margarina con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Miscelare insieme le farine e la polvere lievitante, setacciando bene. Tritare finemente le mandorle insieme alle foglie di salvia ananas, unendole al composto di farine. Versare il tutto nella ciotola con lo zucchero e la margarina. Mescolare, aggiungendo anche il latte di riso. Il composto sarà piuttosto duro: unire a questo punto gli albumi montati ed incorporarli delicatamente, dal basso verso l'alto, per non smontare l'impasto. 
Rivestire una tortiera di 24 cm di diametro con della carta forno, versare il composto e distribuire su di esso le fettine di pera e zenzero. Distribuire due cucchiai di zucchero di canna sulla superficie, insieme ad un po' di zenzero in polvere. Infornare a 180°C per ca. 35 minuti. Spolverizzare con zucchero a velo, se si gradisce.

Questo dolce è senza glutine, senza lattosio e.. credo possa essere adatto anche per gli intolleranti al lievito: la polvere che ho utilizzato, infatti, è solo una miscela di amido di mais, cremor tartaro e bicarbonato. In genere le intolleranze al lievito riguardano quello batterico e questa polvere sfrutta invece la reazione chimica tra cremor tartaro e bicarbonato, che fa alzare il dolce in quanto genera anidride carbonica che non lascia traccia a fine cottura. A mio padre, intollerante al lievito, questa polvere a base vegetale non ha creato alcun fastidio. :) 
Aggiungo anche questa ricetta alla lista del contest del blog Amici Allergici, ossia 'Dolcemente privi di...'



Un abbraccio forte e che il vostro oggi sia pieno di luci da scoprire.

126 commenti:

  1. ciao!!grazie delle visite e dei commenti, ricambio con piacere e ti inserisco nella mia blog roll così non ti perdo di vista!!! delizioso questo dolce, una nuvola!!!buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, il tuo blog è veramente bello e sei una fonte continua di meravigliose idee! :) Che dire dei tuoi ravioli bicolore di stamani? Che capolavoro! Un bacione grande e buona giornata a te, cara Federica! :)

      Elimina
  2. Mentre leggo il tuo racconto prendo una fettina di questo dolce originale e meraviglioso. Ti auguro una buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serviti pure, cara Mariangela! :) Ti offro anche un buon tè caldo! Una felice giornata anche a te, con tutto il cuore! :)

      Elimina
  3. Quanto e' vero mia cara Ely... Basta guardare meglio e guardare con gli occhi di meraviglia per scorgere che le stelle illuminano il cielo anche nelle notte piu buie e solitarie...
    Un bellissimo racconto, commovente e - ahimè - reale. Quella signora, quella finestra, quell'infermiera.. Questa situazione la vivono tantissime persone. Dovresti scrivere per una rivista cosicché le tue parole possano arrivare proprio a costoro.
    E ora anche una goccia di stella scende dai miei occhi ...
    Vaty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolcissima, la raccolgo io quella goccia di stella e ne faccio un cristallo prezioso per il tuo cuore. Luminoso e pieno di bene. Ti abbraccio forte forte, Vaty. Per te non serve fare abituare gli occhi al buio, sei meravigliosa in ogni caso. :)

      Elimina
  4. Fosse facile vedere la luce nel buoio! A volte purtroppo la volontà non basta!
    Sto ancora inseguendo la salvia ananas, deve dare un profumo davvero unico a questa torta già di per sè deliziosa. Ma quanto ti è venuta perfetta quella decorazione :)? Sei un fenomeno tesoro, un bacione e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta, dolce Fede. Basta :) Delle volte la volontà, la forza di provarci, di non arrendersi.. genera un'energia di cui tu stessa ti stupiresti! E so che è anche dentro di te. E' non tentare nemmeno, non cercare di credere che la luce c'è.. a priori, a rendere ciechi. :) Che cara sei! Ho cercato di disporre le pere in modo regolare e devo dire che ho trovato due pere piuttosto disciplinate ;) Un bacione grosso grosso a te e una luminosa giornata! :)

      Elimina
  5. L'oscurità insegna...le difficoltà nascondono degli insegnamenti!Chi riesce ad oltrepassare l'oscurità vedendo altro,forse ha raggiunto un equilibrio superiore alla norma,forse ha trovato una risposta a qualcosa!I tuoi racconti mi fanno riflettere ,i tuoi manicaretti mi fanno venire fame!Ciao cara Ely buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai davvero ragione, cara Dory. Proprio tanto. E io quell'equilibrio te lo auguro ogni istante! :) Un bacio grande, carissima amica! Possa tu passare un felice martedì!

      Elimina
  6. E' incredibile la saggezza che metti nei tuoi racconti :-) Bravissima! E poi questa torta è stupenda, decorata e presentata benissimo... se ti avanza una fettina io me la prenoto è!! Ciao a presto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che mi avanza, per te senz'altro stella! :) Ti aspetto con piacere e intanto ti mando un abbraccio grossissimo!! :D

      Elimina
  7. Che bel racconto e la torta deve essere una delizia *_*. Bravissima-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Veronica! Un bacione :)

      Elimina
  8. Ho conosciuto da poco il tuo blog. Ma mi sto appassionando. Leggere i tuoi racconti mi fa sempre venire alla mente altri racconti, ricordi... Mi piace incontrare blog che riescono a introdurre la loro ricetta con belle storie, come il tuo. E scoprire poi sempre una ricetta bella, accattivante, originale...
    Come questa! E con un pizzico di invidia, come sempre quando leggo come ingrediente la salvia ananas, perché la cerco, la cerco... ma non la trovo. Credo che prima o poi la ordinerò per posta ...
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se solo potessi te la invierei, per giunta gratis! Se solo non facessero così tante storie alla posta.. non è escluso che potrei dichiarare un falso contenuto però ;) Sei tanto cara, Elly, davvero. La tua sensibilità traspare da tutto ciò che cucini, che dici e che crei: è cosa rara oggi e sono felice d'averla trovata in te. Un bacione e buon martedì!

      Elimina
  9. Un dolce favoloso, è impossibile resistere ad una fettina. un abbraccio, buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora prendiamone una insieme! :) Un abbraccio a te e che sia una giornata splendida!

      Elimina
  10. Sai che adoro alzare lo sguardo al cielo buio, lo faccio quasi tutte le sere, se poi piove, ancora meglio!!! ...a volte è liberatorio mescolare gocce di pioggia a qualche lacrima!!!! :)
    Sei rasserenante, come il tuo perfettissimo dolce!!!!
    Potessi sedermi al tuo fianco e scambiare quattro chiacchiere!! Sei terapeutica!!
    Un bacione grande e felice giornata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai quanto posso darti ragione.. sentire le lacrime scendere miste a quelle del cielo è qualcosa di commovente quanto rigenerante, dolce Lory. Sarebbe bellissimo averti accanto, anche solo per un bel tè o una chiaccherata piacevole! Un bacione grande anche a te, di cuore!

      Elimina
  11. Ciao Ely, che bello questo tuo racconto... lasciare che la notte, una volta sopraggiunta, ci insegni a vedere è magnifico e reale.. grazie. Grazie per la tua saggezza, la tua sensibilità e la tua dolcezza, sei speciale :) E questa torta? :) Dire che è deliziosa è poco, mia cara! :) Originale, golosa e anche priva di glutine, perfetta! :D Bravissima tesorina, chissà se riuscirò mai a trovare la salvia ananas, impresa difficile qui! Ma non mi arrendo ;) Spero di riuscire a postare qualcosa al più presto! Ti abbraccio forte e ti auguro una splendida giornata! :) Bacioni! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei speciale anche tu, dolcissima. E anche questa è una grande verità! :) Spero tu possa trovare la salvia ananas presto.. sennò vieni a trovarmi che alla prima fiera ti rifornisco! ;) Aspetto le tue delizie e intanto ti faccio un grande augurio perchè la luce rischiari tutti i bui pensieri.. con tanto bene, un abbraccione!

      Elimina
  12. Sei come sempre eccezionale, Ely!
    Sia per le ricette sia per la storia. Hai proprio ragione: se non ci fosse il buio non ci sarebbe nemmeno la luce. E se nella natura non esiste il buio completo, perché dovrebbe esistere dentro di noi?
    Grazie per le tue splendide parole e per i tuoi dolci che sono la fine del mondo!
    Un bacione, cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei come sempre una stella, cara Gre! Si, proprio come quelle che brillano nonostante il buio.. perchè non c'è verità più chiara.. nulla in natura è davvero privo di luce. Un bacione grossissimo e felice giornata! :)

      Elimina
  13. ma quante idee sforni??!!...se passo da te me ne lascerestii una fettina!
    Ottima mia cara, davvero ottima!
    buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche due, carissima! :) Sarebbe un vero piacere.. così mi porti un poco di quei maltagliati che mi hanno fatto venire una fame incredibile! Un abbraccio fortissimo :)

      Elimina
  14. Buongiorno Ely..
    Bellissimo racconto e bellissima torta (come sempre!!!!)
    Buona giornata!
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno a te, Elisa! Ti ringrazio infinitamente e ricambio con affetto l'augurio per una stupenda giornata :) Bacissimi!

      Elimina
  15. Che dolce magnifico e buono! E che bel racconto sempre ricco di sensibilità e grande saggezza :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dolce Luna! :) Un abbraccio grande! :)

      Elimina
  16. Che bel racconto Ely. Mi ha emozionata. E' vero, per tutti arrivano le nubi e bisogna imparare a vedere anche nell'oscurità. Mi è piaciuto tantissimo. Come la tua torta, così particolare e bella da vedere che dovrò assolutamente provare, anche se mi sembra di non aver mai sentito parlare di salvia ananas. Dove si trova?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima, sono felice che tu l'abbia apprezzato. Vedere nel buio è una grande risorsa, una grande facoltà che nella vita, delle volte, è proprio indispensabile. :) Io ho trovato la salvia ananas ad una fiera agricola qui vicino, oppure solitamente mi rifornisco a Saint Vincent dove ogni anno fanno mercati di erbe officinali e spezie. Ti dirò, è stata una bella sorpresa anche per me! In genere sono proprio le fiere o i mercatini di questo tipo a farti trovare queste erbe aromatiche. :) Al limite, se vuoi provare subito la torta, puoi benissimo sostituire la salvia ananas con un'altra erba a tuo piacimento: non sarà lo stesso, ovvio, ma stanno bene anche menta o timo limone! Un bacione grande grande.

      Elimina
  17. Con questo cielo un po' nuvoloso e il vento fresco di stamattina, il tuo racconto accarezza alla perfezione il velo di malinconia che ho nel cuore. Deliziosa, anche la torta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che presto, allora, quella malinconia assuma toni madreperlati e possa divenire qualcosa di prezioso.. tanto da far tornare presto il sorriso. Sei gentilissima e ti lascio un forte abbraccio, cara Gabri!

      Elimina
  18. Che bello questo tuo racconto.. come me lo son immaginato bene.. pensa che mi sembrava di sentire anche profumo di resina!! che bello.. davvero bello.. e la fine.. m'è venuta la pelle d'oca!!! Grazie per ciò che scrivi.. per come introduci le tue ricette! Tra l'altro sta torta.. mica male sa? una fetta per me c'è??? buona giornata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudietta ma certo che c'è!! Proprio per te deve mancare?! Stamo a scherzà?? :D Ti aspetto volentieri per cancellare tutte le tue disavventure di stamani! Con un buon caffè (per me purtroppo d'orzo) questo dolcino ci farà tornare il sorriso :) Se puoi, porta anche due delle tue deliziose polpettine per la pausa pranzo ehhh! ;) Un bacione stella luminosa!

      Elimina
  19. Quando scopro un tuo nuovo post il rito ormai è sempre quello.Caffè,penombra e immersione nella lettura.E introspezione.Soprattutto stamattina.Avevo bisogno di un incitamento a guardare le luci nascoste della vita,perchè ogni tanto mi capita,è umano.e delle volta basta un invito alla riflessione,come il tuo.E ho piano piano iniziato a sorridere...Meraviglioso tutto,ma il grillo che tesse note d'argento l'ho adorato,l'hai reso reale.E poi arriva la ricetta..ma come fai?e la magia delle foto poi...fatico a tornare alla realtà.Questo è l'effetto dei tuoi post.Grazie.
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolcissima Monica, sai.. credo che se nella vita mancassero momenti bui non si riuscirebbe a comprendere appieno quanto sia preziosa e unica la luce. Ogni tanto momenti del genere servono a fermarsi, riflettere, scavarsi nel profondo per conoscerci sempre meglio. Con tutto il mio affetto, vorrei sempre portarti sorrisi di conforto.. ogni volta che ne senti il bisogno. Chiudi gli occhi quindi e senti quest'enorme abbraccio, intrecciato dell'argento di quel grillo e caldo come la fiamma di quella candela. La realtà è quella che ti fa stare bene, stella.. grazie a te, di cuore, amica cara.

      Elimina
  20. Purtroppo certe volte anche io non riesco a vedere nel buio anche se sento le luci.... Pero ' perfortuna ci metto tutta la volontà possibile e torno a vedere... Che difficile certe volte la vita , ma sono convinta che vale viverla !!!!
    Grazie dei tuoi dolci e commoventi racconti e dei tuoi dolci cin ingredienti che non conoscevo la salvia ananas e genuini:) sei un'ispirazione!!!
    Baci cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tenera Ombretta :) Ne sono convinta: il tuo cuore sa essere così caparbio e nessuno ha il potere di levarti le ali. Possono farti cadere, ma tu sai essere sempre più forte di loro. Sei tu per prima una luce, basterebbe guardarti :) Ti ringrazio e ricambio con dei bacioni! :)

      Elimina
  21. E anche questo dolce delicato e profumato sembra splendere come una stella,abbaglia coi suoi riflessi pieni di speranza!La mia speranza è quella di poterla assaggiare,mi mancano un paio di cosette,ma segno la ricetta,perchè è da rifare assolutamente!
    Stasera mi metterò alla finestra e son sicura di scorgere una piccola luce,i miei occhi si stanno abituando!!
    Un bacio tesoro bello,inutile dirti che in tua compagnia si viene colpiti da una luce abbagliante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima stella, lo stesso vale per te. Tu la emani anche solo con un sorriso! Spero che proverai questa torta, mi farebbe tanto piacere. :) Sei sempre così dolce, sono certa che di luci nel cielo ne scorgerai più di una.. e saranno quelle che faranno il buio sempre meno scuro! Ti abbraccio con tanto bene. :)

      Elimina
  22. Prendo anche io una fettina di questo dolce golosissimo e la conservo per il dopo pranzo..con un buon caffè ci sta una meraviglia, già me lo immagino!!!
    Brava cara Ely, un bacione grande grande!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Smmuacckk carissima Vale! Vieni a prenderlo qui il caffè? Dopo una gustosissima pasta al timo sarebbe perfetto ;) Un bacione grande grande anche a te! :)

      Elimina
    2. Aspettami che arrivo :)
      Per me una super fetta!

      Elimina
    3. Sono già pronta! :D Bacioni!

      Elimina
  23. E' AVANZATA UNA FETTA PER ME BRAVISSIMA BACIONI ISA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuro Isa! Eccola qui! :) Un bacione enorme, cara!

      Elimina
  24. Racconto bellissimo. Mi ha fatto venire la pelle d'oca.
    E mi ha portato indietro nel tempo. A tutti i periodi di dolore sordo provato. Prima della nascita dei miei bimbi e quando nacquero. Quanto dolore immenso e solitario ho provato. Non vedevo mai la fine del tunnel né nel primo periodo né nel secondo. Ma in entrambe i periodi "qualcuno" mi ha aiutato a vedere bene. La fine del tunnel arriva e finalmente ritorna la luce.
    La ricetta è deliziosa e mo' vado a curiosare cos'è la salvia di ananas perchè mi è totalmente nuova

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che un angelo vero ti sia stato accanto e ti abbia indicato la via per ritrovare le tue luci, carissima Emanuela. Il dolore è proprio come lo descrivi, sordo e solitario. Un lungo tunnel in cui avresti solo voglia di chiudere gli occhi.. quando invece le stelle sono lì ad aspettare che tu li apra. Spero che ora il loro bagliore ti accompagni ad ogni passo, regalandoti tutta quella felicità che meriti e che ti è stata prima negata. Ti abbraccio, curiosa pure.. sono certa che ti piacerà! Io l'ho trovata divertente ed è vero.. se la strofini tra le dita sa proprio di ananas! :D

      Elimina
  25. questo dolce è fatto per me................. complimenti per il tuo racconto....mi ha fatto commuovere e nello stesso tempo rivedere dei momenti della mia vita.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che tu abbia trovato questo dolce piacevole, Tiziana! Così come sono felice di averti regalato delle emozioni! Un augurio speciale per te, perchè la tua vita sia sempre luminosa e felice. Un bacione grande!

      Elimina
  26. ohhh Ely,mi e scesa la lacrimuccia....complimenti per il dolce,la decorazione di sopra e un capolavoro...buona giornata bel anima ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che teneraaaa.. :D Vieni qui che ti do un abbraccione.. grazie di cuore, cara e splendida Tina! :)

      Elimina
  27. Ciao dolce Ely, sono tornata dalla mia breve vacanza e spero nei prossimi gironi di riprendere in mano anche il blog. Ho voluto però venire almeno a salutarti.
    Mi sono letta il tuo nostalgico racconto con un dolce pensiero alla mia mamma, e mi sono gustata la tua torta molto buona. Qualche volta faccio anch'io la torta di albumi con le nocciole, ma dimmi cos'è la salvia ananas che non conosco?
    Un bacio grosso!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ondina, stella! Bentornata! E grazie per il dolcissimo pensiero, lo apprezzo tanto davvero :) Te ne offrirei un po', di questa torta, chiacchierando con te delle ore sai? :) Anche con le nocciole deve essere squisita.. ma mia madre non può mangiarle, quindi credo la farò per me :P La salvia ananas è una bellissima piantina che da poco ho scoperto, durante una fiera. Non credevo che davvero profumasse di frutta invece.. se strofini le foglie emana un gradevolissimo profumo!! Un bacione gigantesco, cara amica!

      Elimina
  28. Tesoro, un altro dolce per noi che conviviamo con allergie e intolleranze!
    sei una persona d'oro!

    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sei anche tu dolcissima! E che torta divina hai postato!! :D Mi hai fatto venire una voglia incredibile di limoni! :) Ti abbraccio forte forte! :)

      Elimina
  29. Cara Ely mai racconto più idoneo alla giornata di oggi.. finamlmente un pò di luce è arrivata in mesi e mesi di buio una piccola gioia in un mare di dolore ci fa sperare che si possa stare meglio che si possa dare un pò di normalità alla vita devastata dalla malattia...Grazie delle tue parole e come sempre ricette meravigliose!
    Un caro abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bella notizia, ne sono immensamente.. proprio immensamente felice! Non mancherò mai di pregare per te e coloro che ami, sperando in una felicità piena e definitiva Romy! Con affetto un abbraccione a te, cara! :)

      Elimina
  30. Non solo pubblichi ricette fantastiche,ma le tue storie sembrano magiche,ti rinnovo i miei complimenti,continua sempre cosi' perchè dai gioia a chi legge :-)
    Buon pomeriggio Ely :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giovanna, che cosa bella che mi hai detto.. sapere di dare gioia a qualcuno rende gioiosa anche me. Sei davvero cara. Un bacione forte :)

      Elimina
  31. I tuoi post sono letteralmente una boccata d'aria nelle mie tristi giornate lavorative. Storie bellissime e ricette suoer golose. Non si può proprio chiedere di più ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che carina che sei! :) Un abbraccio a te e ai tuoi bellissimi micioli!

      Elimina
  32. Che bel racconto, dolce e nostalgico... e avrà il sapore della nostalgia anche questa bella torta? Sicuramente dolce lo è...
    Non conoscevo questa varietà di salvia, sono corsa a documentarmi ed ho scoperto questa bellissima aromatica dai fiori appariscenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha il sapore caldo di una carezza :) Anche la nostalgia può essere tanto dolce delle volte..
      Sai che anche io ho scoperto da poco questa salvia? Ne sono rimasta proprio stupita! Peccato che di fiori adesso non ne ha, ma spero che a primavera mi regali questa bella visione! :) Un bacione, lolle cara!

      Elimina
  33. Ciao Ely, concordo con il tuo dolcissimo racconto, non è facile ma con l'impegno e la pazienza nel buio della notte una piccola luce si vede sempre anche perchè non siamo mai soli!!!
    Una fettina di questa deliziosa torta così ben presentata, la prenderei molto volentieri!!!
    Quest'anno la mia salvia nel vaso non decolla, ne ho già cambiate tre...ma niente!!! Vedrò in serra se hanno la salvia ananas....
    Il timo invece ho scoperto che piace molto a Nerello, morale...anche quello già due vasetti morti!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, noo.. come il timo piace a Nerello!? Certo che si fanno piacere le cose più disparate, se si tratta di piantine a cui tieni tanto!! :D Ti capisco perchè una volta avevo raccolto per strada un coniglietto, sperando inutilmente di salvargli la vita: per tutto il tempo che l'ho lasciato correre in giardino sai che ha fatto? Con tutte le piantine del mondo mi ha cimato finocchetto, timo arancio e timo limone! :) Non facevo altro che dirgli 'ma preeego eh? Buono vero?' :) Io per tenere la salvia ho dovuto piantarla a terra, sai? In vaso anche a me morivano tutte! Cerca questa salvia, magari in vaso può stare. Credo che la signora mi avesse detto che potevo proprio tenerla in un vasetto, a patto che la innaffiassi ogni giorno. Ti mando un grosso bacione e un abbraccio, cara Laura! :)

      Elimina
  34. ...la pazienza non è il mio forte... non sono nata per aspettare che il tempo faccia il suo corso... questo ineluttabilmente mi rende infelice in determinate situazioni, il voler tutto e subito mi annienta!
    ah, il dolce sa di buono anche a distanza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse nessuno ci crederebbe se dicessi che ti comprendo. Ho atteso talmente tanto nella vita e ho sperato talmente tanto senza risultato, che ho finito per soffrirne e sbottare: 'Adesso no! Adesso voglio tutto e subito!'... eppure credo che la vita mi voglia far attendere solo per insegnarmi qualcosa, cosa sia la pazienza e quanto conti la volontà.. la sola cosa che determinerà quanto tengo davvero ai miei sogni. Solo allora lei lo saprà, convinta da tanta perseveranza: chissà che non decida poi di accontentarmi! :) Vieni, ti offro un po' di dolce sai? Ti aspetto! :)

      Elimina
  35. Ciao Ely!!! Vedi che non sono la sola a pensare che dovresti scrivere e non solo qui:-)! Meravigliosa la tua torta, e non si direbbe a vederla che è priva di glutine, ne mangerei una bella fetta!!! Grazie per essere passata, potremmo fare una tazza di cioccolata e una fetta della tua stupenda torta... le tue foto sono sempre bellissime, come i tuoi racconti.. insegnano.. a chi vuole ascoltare, perchè non tutti a volte sono disposti a farlo. Ti auguro di poter urlare la frase di Chocolat, e che tu sconfigga l uomo nero per sempre.. ti mando un abbraccio forte e buona serata.. Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce Cinzia, che bell'augurio mi hai fatto! Spero di poterla gridare presto davvero, stella. Che gioia sarebbe per me dividere questo dolce con te davanti ad una buona cioccolata calda! :) Sei sempre tanto cara.. un bacio grandissimo e complimenti ancora per la tua bravura, non solo in cucina! :)

      Elimina
  36. idea fantastica e particolare metti sopra il caffe che faccio un assaggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Subito :) Un bacione grosso, Giovanna e felice serata!

      Elimina
  37. Bellissimo il tuo racconto, pieno di saggezza e venato di malinconia. Mi ha fatto ricordare alcuni momenti dolorosi dello scorso anno e a quanto sia importante ( e difficile!) non dimanticare mai che ci sono le stelle, che si deve imparare a cercarle,anche quando la notte è più fitta.
    Un abbraccio e un augurio pieno di stelle,
    Claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio quando la notte è più fitta che cerco di ricordarlo sempre: proprio in attimi come questi, in cui il cielo è nuvoloso e tutto pare buio.. che mi metto lo stesso a guardare speranzosa quel manto stellato che tanto amo. Se non lo posso vedere fuori, chiudo gli occhi e lo immagino dentro. Spero che tutto il tuo dolore sia passato, spero che tu possa vivere piena di gioia, Claudette. Con tutto il cuore. Un abbraccio e buonanotte, cara

      Elimina
  38. Notte Elly, Sempre deliziosi, tu, i tuoi racconti e la tua torta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dolcissima Flò: che la tua notte sia piena di sogni, tutti quelli che desideri. E che al mattino possano divenire ciascuno una stupenda realtà.

      Elimina
  39. a volte davvero non vediamo tante cose anche se le abbiamo davanti agli occhi, ci dimentichiamo che le stelle ci sono sempre.. anche se è nuvoloso!! quante cose ci perdiamo nella frenesia della nostra vita!!! senti.. ma cos'è la salvia ananas?? ottima la tua torta e sopratutto molto sana!! un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai davvero ragione, carissima. Le stelle attendono anche al buio più completo, persino dietro alle nubi. La salvia ananas è un tipo di salvia meno porosa, con le foglie allungate e poco ruvide: se le strofini tra le dita rilasciano un fruttato profumo, che ricorda tanto l'ananas! :) Un abbraccione a te! :)

      Elimina
  40. MIa dolce Ely, ora farò sogni d'oro, con il tuo meraviglioso racconto e questa golosità di torta! Grazie, bacioni!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolcissima! Spero che sia stato allora un buon risveglio :) Ti mando tanti bacioni anche io!

      Elimina
  41. Ely, meravigliosa sei, come sempre!
    Quanta verità in queste tue parole: ..."non è con un rapido sguardo che puoi scorgere le stelle nella notte, ma con volontà più profonda."
    E le mamme, e il loro amore, un preziosissimo dono, incancellabile!
    Come sempre grazie per i tuoi racconti che aprono il cuore e per questa torta di pere così particolare, di cui mi pare di scorgere il profumo!
    Buona notte dolcissima Ely, che i tuoi sogni siano pieni di luce, e se credi nei miracoli, i miracoli iniziano ad accadere!! Baci Any

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come hai ragione, cara Any.. i miracoli accadono proprio quando uno ci crede fino in fondo! E tu sei una stupenda 'guerriera della luce', stella. Grazie a te per essere sempre così meravigliosa: spero che la tua giornata sia bella tanto da essere ricordata. Un abbraccio!

      Elimina
  42. Dolce Ely, serve il buio per apprezzare la luce, e il sole e le stelle ci sono sempre vero anche dietro le nuvole! Mi piacciono tanto i dolci ocn gli albumi, li trovo soffici e vaporosi, ma secondo te potrei farla anche senza le pere sennò i miei figli "quisquiliano", con la frutta nei dolci!!! p.s. la salvia anans non la conosco. illuminami. un abcio grande e buonissima giornata con il sole, anche dietro le nuvole in caso!:))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente che puoi farla anche senza le pere! Così anche i tuoi cuccioli saranno felici! :) La salvia ananas è una piantina curiosa che ho trovato ad una fiera dell'agricoltura.. praticamente ha le foglie che profumano di ananas quando le strofini tra le dita! Davvero graziosa, credimi. Non ho resistito a portarla a casa. Se però non la trovi (mi rendo conto che non si trova dappertutto) puoi sostituirla con menta o con timo limone.. dovrebbe lo stesso andare bene :) Grazie, il tuo augurio oggi proprio mi serve.. proprio tanto. Un bacione grande e tanta 'luce' anche a te!

      Elimina
  43. Ely....Grazie...guardero' con molta piu' attenzione in cielo alla ricerca
    di un bagliore che mi permetta di vedere dentro e intorno a me!!
    Deve essere ottima questa torta..bravissima!!
    Un abbraccione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Enza.. io mi auguro davvero che tu possa trovare presto quel bagliore.. e che non ti abbandoni mai più. Che ti accompagni e illumini ogni tuo passo, insieme a coloro che ami. Sei una stella. Un bacio forte!

      Elimina
  44. carissima Ely, volevo tenermi il tuo racconto per la sera, ma ieri sono proprio crollata dal sonno.
    Mi ha commossa tanto il tuo racconto di oggi e mi è scesa anche la lacrimuccia, è proprio vero anche nell'oscurità si può trovare qualcosa di bello se lo vogliamo.
    Io dico sempre che la mia piccola mi ha dato nuovi occhi con cui guardare la vita e per me è un grande dono, la gente pensa che sia stata una disgrazia, ma per me non lo è stata affatto, certo mi ci è voluto un po' per capirlo, prima di arrivare a questi pensieri ero nel buio più totale.
    E invece cosa mi dici di questa torta.....hai sempre delle idee straordinarie, sa proprio di buono questa torta.
    Devo provare anche io la farina di riso, conosco il latte, l'olio, ma la farina mi manca.
    un bacione e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesorina mia.. in questo momento ti vorrei abbracciare così forte da levarti il respiro. Sei di una tenerezza unica. Hai ragione.. il dono che il tuo piccolo angelo ti ha fatto è qualcosa di prezioso: i tuoi occhi hanno una facoltà nuova, qualcosa che pochi possono avere. Hai saputo trovare una sorgente di luce nella completa oscurità e adesso quel bagliore, anche nelle giornate tristi, non ti abbandonerà davvero mai più. E' l'amore che sai dare, persino quando gli altri non lo meriterebbero, a renderti la stella più luminosa del cielo. Sono orgogliosa di te, del tuo cuore e di quello che sai essere nonostante il mondo non ti abbia mai fatto clemenza. Sei unica, dolce Sabi. E ti voglio un bene immenso.
      Prova la farina di riso, cara: spero che sarà di tuo gradimento! Diciamo che rispetto a quella normale assorbe un po' più i liquidi ma.. il sapore è delicato! Un bacione grosso grosso a te e alla cara Elsa.

      Elimina
  45. Sono un po' di fretta, leggerò più avanti il racconto. Per quanto riguarda il dolce è meraviglioso . Mi incuriosisce molto la salvia ananas.
    buona giornata ..baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando desideri, Nico! :) Resto qui, non scappo. :) Una buonissima giornata a te e un bacione! :)

      Elimina
  46. !Buongiorno cara Ely !
    La historia de hoy me ha hecho casi llorar, recordando a mi madre querida,sus palabras, su amor incondicional siempre por mí,me acompañan siempre en los momentos de oscuridad, de tristeza.!Ojalá que todo el mundo sepa encontrar esa luz tan necesaria en los momentos de oscuridad!.
    Querida este pastel de hoy me viene de maravilla para mi colesterol genético al emplear claras de huevo.Como siempre está en él ese toque de originalidad siempre presente en tus platos y la fruta dando ese dulzor y jugosidad al pastel.
    Que nunca te falte esa estrella siempre luminosa en los momentos de oscuridad y que sólo puede verse con los ojos del corazón.
    Un abbraccio cara e hanno un giorno gioioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buenos dìa, querida amiga mia. Eres asì dulce y profunda.. yo estoy segura que tu mamà te mira siempre desde el cielo y protege cada paso que das. Yo espero que esta luz tan luminosa puede permanecer en tu alma.. ya hermosa y brillante. Soy feliz que este pastel te gusta, tambien para tu colesterol! Gracias, con todo el corazòn, dulce estrella! Eres realmente especial!
      Un abrazo y un beso de sol..todo por ti (está lloviendo mucho hoy, que tristeza!)

      Elimina
  47. Una bellissima ricetta "salva albumi", così non dovrò fare sempre i sablés! In questi giorni ho avuto qualche problema di connessione, volevo farti un saluto e dirti che è sempre un piacere leggere i tuoi pensieri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice di averti fornito una ricetta utile, carissima Maria Pia! :) Anche io quando ho tanti albumi impazzisco: non voglio buttarli ma non so mai come usarli!! :) E' un piacere per me quando passi. Sono molto contenta di leggerti, ogni volta! Ti abbraccio forte, spero che i tuoi problemi di connessione si siano risolti, così da vedere tue nuove creazioni presto! :)

      Elimina
  48. Ma che belle storie ci racconti sempre... è troppo bello passare da te sapendo di trovare sempre una sorpresa ad aspettare: ci fai sorridere, piangere o riflettere... questo è il bello dei racconti, far provare un'emozione. E tu ci riesci sempre benissimo.
    Confesso però che anche questa torta mi ha emozionata... ha un aspetto incantevole e leggendo gli ingredienti mi sembra di sentir arrivare il profumo fin qui.
    Una buonissima giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che dolce sei, Ila! Davvero.. ti ringrazio per quello che hai detto. Spero che con il profumo della torta ti arrivi anche un abbraccione stretto che ti mando con tutto il cuore! Una felice giornata a te, piena di sole (almeno dentro, visto che qui diluvia!) Bacioni!

      Elimina
  49. Ely che meraviglia! un racconto dolcissimo ... e questa torta ancora di più!
    altro che fettina, me la prendo tutta grazie! ;-)
    bravissima
    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che onore! Te la riservo allora, Valeria! :) Con tanto piacere!! :) Un bacio grande e una serata splendida :)

      Elimina
  50. il dolce è buonissimo ma il racconto è meraviglioso!!!!!!un abbraccio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio a te, Mammalorita! Sei troppo brava, ho ancora in mente i tuoi spaghettini.. un bacione forte :)

      Elimina
  51. Come sempre un racconto stupendo per una ricetta altrettanto meravigliosa! :)
    E poi dici che devi gettare la spugna...ma va lààà!! Sei sempre bravissimaaa!!! :)

    p.s. ho aggiornato il post e ti ho ringraziata del premio perché ho la testa tra le nuvole e mi ero dimenticata di farlo! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davanti a quelle squisitezze non c'è storia, cara Elisa!! :D Sei sempre di una bravura unica, persino con le fotografie!! :) Per il premio figurati stella, ci mancherebbe! Ti ringrazio comunque tanto tanto :))) Un abbraccio grande e buona serata!

      Elimina
  52. Bravissima!! Un racconto stupendo per un dolce delizioso!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio moltissimo cara! :) Un abbraccio a te, felice serata!

      Elimina
  53. la tua ricetta deve essere buonissima, brava e poi ci delizi sempre con racconti fantastici,grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Vanna! Sono curiosa di vedere cosa preparerai con quei bellissimi pacchi! :) Del resto ci fai sempre bellissime sorprese!! :)

      Elimina
  54. Dolcissima Ely,il tuo racconto è bellissimo mi sono commossa tanto..non passa un giorno senza avere un dolce pensiero per la mia mamma...tra pochi giorni fa un anno che non è più tra noi,e mi manca sempre tanto...hai descritto una santa verità...e il sorriso come per la vecchietta si è aperto anche sul mio viso...!!grazie Ely...un bacio...!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Tonia, allora in questi giorni che ti danno tanti dolorosi ricordi spero che tutte le stelle.. visibili o non visibili, rischiarino il tuo animo e gli diano un po' di pace. Sono certa che la tua mamma ti guarda da lassù, con immenso e immortale affetto.. pronta a sostenerti come un angelo vero. Ogni volta che la pensi, che la immagini, che la porti nel cuore.. capirai che non se n'è mai andata, dolcissima. Grazie a te e ti abbraccio con tanto, tanto bene. :)

      Elimina
  55. Lo ammetto, a volte non le vedo. Le stelle, dico. Non è sempre facile, nell'oscurità totale "vedere" con gli occhi del cuore. E a volte sembra davvero che il cielo sia così nuvoloso che anche le stelle più luminose diventino invisibili.
    Ma io ci provo sempre, a vedere oltre. Ci provo e se non ci riesco ci provo ancora. E ci provo anche grazie a te, ai tuoi racconti. Che leggo, e rileggo. Per tenerli dentro al cuore, sempre! Grazie Ely, sei una persona unica.
    E la prossima volta che ho questi dannati albumi avanzati questa torta non mi scappa!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stella bella.. è vero che a volte non si riescono proprio a vedere.. delle volte si aguzza la vista e poi ci si dispera perchè nessuna luce viene a dare conforto. Ma non è mai un buio reale: perchè le stelle sono nel cielo, nessuno le tocca. E sono lì per noi, per ricordarci di 'provare ancora', di 'osservare ancora meglio'... ed ecco che prima o poi compaiono e siamo sorpresi di quanto il cielo avesse ragione. Grazie a te, dolcissima Margò. Per me sono giorni difficili, ma non demordo.
      Ahah.. si anche io ogni volta mi faccio prendere dall'angoscia quando mi avanzano albumi.. comincio con 'faccio meringhe? No, sablè.. no, aspetta perchè non quei biscotti con il cocco? No, e se facessi una torta??'. Un delirio insomma!! Un bacione grosso!

      Elimina
  56. Sono capitata davvero nel momento giusto per leggere questa storia e ricordarmi che una stella che brilla c'è sempre. A volte è davvero facile perdersi nel buio e certe giornate sembrano non voler mai finire.
    Ciao Ely, grazie.
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che quella stella brilli tanto tanto allora e che si manifesti proprio adesso, per te. Posso sicuramente darti ragione, specie in questi giorni, cara.. ma noi inseguiamo la luce, cerchiamola e teniamola stretta. Ti sono vicina, Alice. Un bacione!

      Elimina
  57. mi piace moltissimo questo dolce privo di molte, cose ma ricchissimo di altre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che cara! :) Grazie, dolce nonna papera! :) Ti abbraccio e ti auguro una giornata bellissima! :)

      Elimina
  58. Ciao Ely, ti ho conosciuto tramite Damiana, ho letto il tuo post che ho trovato bellissimo, e questo dolce deve essere delizioso, mi volevo complimentare con te per il blog e spero che passerai a trovarmi, un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo che passerò a trovarti! Lo faccio subito :) Intanto grazie della graditissima visita e ti ringrazio molto! Un abbraccio grande e una splendida giornata! :)

      Elimina
  59. Salvia ananas....me l'hanno regalata proprio quest'anno, l'ho piantata e dopo un'estate in bilico tra il gran caldo e la siccità ora sembra riprendersi ed è tutta bella rigogliosa...ora so come utilizzare le sue profumatissime foglie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh se ne sono felice! Ha un profumo splendido vero?? :D Passa un buon pomeriggio, dolcissima Artù! E fammi sapere se ti piace! Un bacio! :D

      Elimina
  60. Cara Ely, tu sei panacea per la nostra vita.
    E' così bello passare da qui, accomodarsi, leggere queste favolose storie ...
    Ammetto di essermi quasi commossa leggendo il tuo testo ... quante parole così vere ... quanto si può scovare nell'oscurità ...
    E che torta profumata ... salvia ananas? mai avuta tra le mie mani ... ed adoro lo zenzero ...
    Un abbraccio forte tesoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si? Allora dato che non sei lontana da me non mancherò di fartela avere in dono, questa salvia, quando vorrai! :) Sei tanto cara, veramente. Una persona meravigliosa. Un abbraccio proprio forte a te, stella del cielo. :)

      Elimina
  61. Proprio buono questo dolce! Squisito! :D
    Buona domenica!
    Ennio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ennio, mi fa piacere detto da te, che hai tanto gusto! :) Altrettanto a te una felice serata!

      Elimina
  62. una gran delizia di torta mi incuriosisce molto uo della salvia ananas

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, non è facile da trovare in giro ma è davvero buono l'aroma che lascia! :) Se la proverai ne sarò felicissima! Un bacio!

      Elimina